[Foto: Luca Giovannini]

Avevo le vertigini.

Se guardi una cima, capisci subito qual è il confine tra la terra e il cielo.
E se ti chiama, be’, non esitare a raggiungerla.

Quando siamo a terra, chissà perché, sentiamo spesso l’esigenza di rivolgere il nostro sguardo al cielo: forse è la voglia di libertà, magari vorremmo scoprire come si vede il mondo a quell’altezza, oppure è solo un modo per prendere una pausa dalla quotidianità.

Quando mi trovo su una vetta, invece, non mi è mai capitato di voler guardare in alto: i miei occhi scorrono lungo l’orizzonte, scendono nelle valli, arrampicano le pareti delle montagne, accarezzano i diedri, sognano lungo i canaloni, si nascondono nelle fessure…

Avevo le vertigini, ora le ho abbandonate per panorami mozzafiato.